Alternativa al condizionatore per estate e inverno
04/05/2020

Alternativa al condizionatore per estate e inverno

By Lorenza Ferraro

I condizionatori d’aria sono un fantastico strumento per rinfrescare gli ambienti nella stagione calda. Non tutti pero’ amano l’aria condizionata o possono istallare un climatizzatore. In questi casi esistono sul mercato delle valide alternative per mantenere fresca la casa anche in un agosto torrido. Vediamoli da vicino.

L’alternativa numero uno è rappresentata sicuramente dai ventilatori. I modelli sono tanti:

  • Ventilatori da soffitto
  • Ventilatori a Torre
  • Ventilatore da terra
  • Ventilatori a Piantana

Il funzionamento è semplice, un motore che fa girare delle pale che smuovono l’aria. La temperatura non si abbassa, ma un senso di freschezza è ben percepito. I ventilatori possono far tanto, costano poco e soprattutto assorbono poca energia elettrica. In modo particolare i ventilatori a soffitto riescono ad essere molto efficaci, ma sono poco tollerati da chi ha il sonno leggero e li usa di notte.

Ad ogni modo anche in questo caso i nuovi modelli, ventilatori a soffitto con luce, sono molto silenziosi e performanti. Sono dotati di telecomando e luce per sostituire un classico lampadario posto nel soffitto.

Il tetto verde

Il tetto verde è un mezzo sempre più utilizzato per isolare gli edifici. Oltre all’aspetto estetico, questa metodologia è relativamente facile da installare e con bassi costi di manutenzione, ha il vantaggio di essere più stabile e più impermeabile di un tetto standard. I tetti verdi sono particolarmente utili nelle aree urbane, poiché forniscono un paradiso di pace per la biodiversità locale e aiutano a ridurre le isole di calore, molto comuni nelle grandi città del nord Europa.

Il pozzo canadese

Il pozzo canadese è un processo geotermico che utilizza la temperatura del suolo per riscaldare o raffreddare un edificio. La temperatura del suolo non varia molto, indipendentemente dalla stagione. Rimane quindi costantemente tra 10 e 15 ° C. Tubi interrati tra 1,5 e 2 metri di profondità convogliano l’aria dal seminterrato alla casa. In estate, la temperatura del seminterrato è meno importante della temperatura esterna. Passando attraverso il seminterrato, l’aria nella casa viene quindi raffreddata.

Talassotermia

La talassotermia è un processo che utilizza l’acqua per raffreddare gli edifici. I tubi pompano l’acqua di mare a diversi metri di profondità e la iniettano in un circuito di acqua dolce collegato a pompe di calore in condomini o edifici pubblici. La differenza di temperatura tra acqua di mare a più o meno sei gradi e acqua dolce temperata consente il condizionamento dell’aria degli edifici collegati al sistema.

Raffrescatori evaporativi

apparentemente assomigliano a dei condizionatori portatili, ma nella fattispecie sono dei ventilatori. Utilizzano ghiacci ed acqua per migliorare il processo di rinfrescamento. L’aria fatta girare dalle pale viene convogliata in dei condotti dove è presente il ghiaccio dei pack di ghiaccio precedentemente messi nel freezer. L’aria che fuoriesce dalle alette è piu’ fredda e contribuisce ad abbassare la temperatura di un ambiente.

Nebulizzatori

probabilmente li avrete visti nei ristoranti all’ aperto d’estate. Sono dei ventilatori con un ugello d’acqua posto di fronte le pale. Ad intervalli regolari viene spruzzata dell’ acqua che è nebulizzata dalla ventilazione. Riesce a rendere fresca l’aria ed abbassare alti tassi di umidità. Possono essere utilizzati anche in casa perchè l’acqua viene nebulizzata e non bagna i pavimenti.

Cappotti termici

pareti e tetti vengono isolati con materiale coibentante. Non solo rendono piu’ accettabili le giornate afose estive, ma isolano dal freddo anche nei periodi invernali. La realizzazione di cappotti termici gode anche di vantaggi fiscali. Detrazioni fiscali per 10 anni sul 50% della spesa di realizzazione e progettazione. Controllate sul sito dell’ agenzia delle entrate gli incentivi attualmente disponibili.