Come disinfettare i pavimenti moderni
23/05/2020

Come disinfettare i pavimenti moderni ogni giorno in modo facile

By Lorenza Ferraro

L’emergenza che viviamo in questo 2020 ha reso sempre più difficile reperire diversi prodotti comunemente utilizzati per l’igiene delle superfici e quindi anche quelli per disinfettare i pavimenti. Ecco delle indicazioni per pulire i pavimenti da virus e batteri igienizzandoli, in modo semplice, efficace ed economico. Le indicazioni che seguono saranno pratiche, ma si basano solo sulle indicazioni fornite dalle fonti ufficiali come l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’ ISS Istituto Superiore di Sanità, dunque nessuna ricetta magica e di dubbia efficacia a base di bicarbonato, limone e aceto! Vediamo cosa fare prima di iniziare.

Se il pavimento è visibilmente sporco o poroso

Le soluzioni disinfettanti sono molto efficaci su virus e batteri, tuttavia è necessario che le superfici non presentano depositi di sporco. Quindi se visibilmente sporco o poroso (dunque ha sicuramente depositi di sporco nelle porosità), occorre prima pulire con un comune detergente o sgrassante per pavimenti, successivamente si procede alla soluzione disinfettante vera e propria come spieghiamo di seguito.

Disinfettare il pavimento con la candeggina

I prodotti consigliati per la pulizia ma soprattutto per disinfettare i pavimenti sono quelli a base di alcool o di candeggina. L’OMS indica anche un range della percentuale, per le soluzioni a base d’alcool la percentuale deve essere dal 60 al 80%. Per la candeggina invece la percentuale è molto bassa: dal 0,05 al 0,5%. Durante l’emergenza coronavirus l’alcool è diventato quasi impossibile da trovare. Quindi vediamo come procedere con la candeggina che è facile da reperire e ancora più economica.

Preparare la soluzione a base di candeggina per disinfettare i pavimenti

Visti i suggerimenti degli enti ufficiali e competenti, per il pavimento possiamo preparare una soluzione che prevede 30ml di candeggina per ogni litro di acqua. Si mescola bene il composto e quindi si procede semplicemente con uno straccio o un panno per pavimenti. Si immerge nella soluzione e si strizza, quindi si applica su tutto il pavimento immergendo e strizzando il panno di volta in volta.

Durante e dopo il lavaggio con candeggina è molto importante aprire le finestre per garantire una adeguata ventilazione. Vista la bassa percentuale l’odore non risulterà eccessivo, ma è il miglior momento per rigenerare l’aria degli ambienti. Il vantaggio di questa soluzione è che non necessita risciacquo.

La candeggina per disinfettare qualsiasi pavimento

Come indicato sul sito specializzato nei pavimenti moderni, la candeggina cosi diluita è perfetta per disinfettare il pavimento ma anche per tutte le superfici tranne quelle molto delicate, in ogni caso occorre prestare particolare attenzione ai pavimenti in legno, in cotto, al marmo. Sempre rispettando le indicazioni dell’ISS e del Ministero della salute è comunque possibile ridurre la percentuale di candeggina arrivando a circa 5ml + 995 ml di acqua, ottenendo cosi una soluzione meno aggressiva e adatta a molteplici superfici.

Disinfettare i pavimenti con l’alcool

Anche in questo caso occorre rispettare precise dosi, per essere efficace occorre che la percentuale alcolica sia compresa tra il 60 e 80%. Ecco un esempio di soluzione basandoci sui dati forniti dall’OMS. Con l’alcool denaturato più comune (quello rosa al 90%), è possibile preparare una soluzione che prevede:

  • 890ml di alcool denaturato (attenzione il rapporto peso/volume dell’alcool non è uguale a 890g)
  • 42g di acqua ossigenata
  • 70ml di acqua meglio se demineralizzata

Questa soluzione va bene per pavimenti ma anche per altre superfici come vetri. Non adatto invece alle superfici delicate.