Consigli per crescere la barba perfetta
15/04/2020

Consigli per crescere la barba perfetta

By Lorenza Ferraro

Avere una routine giornaliera della barba non è così semplice, e molto dipenderà dalla tua elasticità e pazienza ad adattarti a modalità di: raderti, definire la barba, rimuovere le doppie punte e ammorbidirla con prodotti specifici. Al giorno d’oggi sembra che tutto sia possibile con internet, grazie alle innumerevoli guide, ma c’è sempre bisogno di un parere di un esperto, come ad esempio Il Gentiluomo con il suo articolo sulle migliori spazzole da barba, che ti condurrà a scegliere dei prodotti dalla qualità eccezionale.

Prodotti per la cura della barba

La maggior parte dei peli che sono presenti sulla barba sono solidi e legnosi, potremmo dire quasi intrattabili, dunque utilizzare un pettine da barba potrebbe essere difficile, dato che pettinando i peli potrebbero incontrare delle ostacolazioni, nel pettinare.

Se dovessi usare un pettine, suggerirei di usare un pettine a denti fini, in modo tale da strigliare i peli che si oppongono. La parte a denti fini del pettine afferrerà i capelli e li tirerà per essere più lisci e districabili.

L’uso dei prodotti come il pettine o la spazzola da barba sopra elencati sono un ottimo e fantastico modo per ammorbidire e rendere gestibile la barba.

Qualsiasi tipo di pettine va bene in quanto non c’è pettine migliore dell’altro quando si tratta di pettinare la barba, magari ti consiglio di stare lontano da quelli in plastica, in questo caso si producono cariche elettrostatiche, e fanno sollevare i pelli della barba, rendendoli instabili  e poco pratici da modellare.

Suggerirei, insieme ai tuoi prodotti, una spazzola a setole di cinghiale. Questa spazzola non solo ti aiuterà a mantenere la barba levigata, ma anche a garantire alle barbe più lunghe la lucentezza di cui necessita. Fornirà inoltre anche una vasta ed ampia circolazione sulla zona del viso della barba per mantenere il sangue che scorre e prevenire l’acne o lo sfregamento, oltre che a far crescere la barba in maniera folta ed in salute.

Potresti anche fare un ulteriore passo avanti e usare un asciugacapelli con un pettine di carbone o una spazzola di cinghiale, per lucidare, stendere e modellare la tua barba lunga e disordinata.

Tirare verso il basso la barba usando il pettine o la spazzola in combinazione con un asciugacapelli ti darà risultati più rapidi in minor tempo possibile.

Oli e balsami utili per crescere una barba lunga

Gli strumenti utili affinché una barba possa crescere lunga e densa sono:

  • Olio da barba: Durante le fasi iniziali di crescita e sviluppo della barba è molto importante utilizzare un olio da barba, questo renderà il processo di spazzolatura faciliti una barba lucida e dall’aspetto piacevole! Per una barba mediamente piena consiglierei una spazzola a setole piene, che vadano ad abbracciare ed a coccolare le lunghezze della tua barba e ad ammorbidire i peli. Io ad esempio uso una spazzola da barba, che preferisco ai pettini di plastica rigidi o a spillo, dato che puoi usarla più regolarmente per “allenare” ed “esercitare” la tua barba in uno stile o in una direzione coerente. Le setole di cinghiale espletano anche una seconda funzione, che è la capacità di esfoliare la pelle sotto la barba, andando a rimuovere i capelli sciolti e la pelle morta che non favorisce ed impedisce la crescita di una barba piena e sana! Spazzola e nutri la barba ogni giorno per una barba effetto bomba!
  • Balsamo per barba: Il balsamo per barba potrebbe essere il corrispettivo prodotto dei capelli però applicati ai peli facciali del nostro viso, per rendere la barba soffice, morbida e che si pettini in maniera rapida e veloce.  Scegli balsami per barba che contengono una buona quantità di oli essenziali, alternati anche a sostanze umettanti ed idratanti per non avere un prodotto che si secchi facilmente.
  • Cera per baffi: Se invece o oltre una barba lunga e folta hai anche un bel baffo hipster o dei bei baffoni a manubrio, allora dovrai per forza di cose scegliere una cera per baffi. Questa cera solitamente contiene nella sua lista INCI degli ingredienti la dicitura “Beeswax” letteralmente tradotta come cera d’api. Laddove fosse presente la cera d’api va ad attestare che siamo di fronte ad un prodotto per la cura dei baffi che contiene sostanze naturali. Tieniti lontano da prodotti che non siano certificati biologici, in quanto i benefici potrebbe essere di gran lunga inferiori rispetto ai danni.

Cosa fare giornalmente per curare la barba

Dopo innumerevoli tentativi, errori, prove e sbagli ti propongo una routine per la cura della tua barba che penso ti possa aiutare nel trovare il bandolo della matassa relativo alla cura dei peli del tuo viso.

  1. Ogni mattina, appena sveglio, quando mi butto giù dal letto mi dirigo in bagno per la prima fase: quella del lavaggio della barba. Mi lavo la barba e mi lavo la faccia, ma non uso alcun tipo di prodotto, dato che non voglio compromettere già a priori tutto il procedimento che seguirà. L’acqua naturale va bene, ancora meglio se priva di residui calcarei o di natura minerale. In questo modo inumidisci anche la barba, preparandola per il passaggio successivo, assicurandoti di massaggiarla correttamente.
  2. Dopo aver accarezzato, massaggiato la barba, vado subito ad applicare un olio da barba , avendo premura ed attenzione di massaggiarlo delicatamente sulla pelle sotto la barba. Se non lo faccio, la mia pelle inevitabilmente tenderà a seccarsi e questo influisce anche sulla barba, che ne risentirà in maniera decisa, provocando danni irreparabili.
  3. E’ giunto il fatidico momento di pettinare e “snodare” tutti quei peli rinsecchiti che si raggruppano, rendendo la barba un miscuglio infernale e disordinato di peli aggrovigliati. I miei peli della barba sono praticamente lisci, direi leggerissimamente ondulati, dunque li pettino nella direzione in cui desidero che crescano, solitamente verso il basso, dato che saranno anche più facili da rasare e manutenere.
  4. Lava la barba almeno due volte a settimana, o una se hai una barba sottile, con uno shampoo da barba, prediligendo quelli senza tensoattivi sulfonati, senza petrolati e parabeni e con profumazioni minime o delicate. Non vorrai mica rendere la tua barba un braciere di peli?