I vantaggi di un materasso memory
20/04/2020

I vantaggi di un materasso memory

By Lorenza Ferraro

La qualità del riposo è una delle cose più importanti ad oggi, per non svegliarsi stanchi o frastornati al mattino, e per iniziare la giornata nel modo giusto. Qualsiasi sia l’attività, lavorativa o di studio, è fondamentale riuscire a partire riposati e lucidi.

Per raggiungere questo obiettivo è importante usare un buon materasso, e il nostro consiglio va verso i materassi memory, ovvero in grado di utilizzare la tecnologia memory per adattarsi alla posizione che viene assunta durante il sonno, fornendo una sensazione di comfort unica.

Materassi adattabili all’utente

Il materasso memory è un materasso simile ad occhio nudo agli altri, ma con una composizione completamente diversa in grado di adattarsi grazie al calore del corpo. Tramite pressione e calore è infatti modellabile seguendo il corpo di chi si trova al di sopra.

Il prodotto è però in grado di adattarsi a ogni persona, in quanto quando non si utilizza il materasso, questo torna alla sua forma originale, anche se durante la notte o l’utilizzo precedente è andato a deformarsi. Il tutto avviene in modo graduale quando non viene utilizzato.

Nell’utilizzo successivo, andrà a modellarsi di nuovo con il calore del corpo dell’utente, in modo da tornare a rendere confortevole tutta la fase di riposo. Con un materasso di questo tipo anche il corpo recepisce una sensazione di comodità maggiore, e sarà meno incline a fare movimenti durante le varie fasi del sonno.

Come è fatto un materasso memory

I materassi memory sono diversi per formazione dai materassi tradizionali, e per questo in grado di reagire in modo completamente diverso come abbiamo spiegato. Sono infatti composti da più strati, con un numero che parte da due. Dipende dalla qualità del prodotto.

Già andando verso tre strati abbiamo a che fare con un materasso di ottima fattura, mentre anche quelli con due riescono comunque ad adattarsi ottimamente all’utente e al suo corpo. Il materiale dello strato principale è il poliuretano espanso, che va a contatto con la parte inferiore del letto e occupa la maggior parte dello spazio.

La differenza la fa lo strato più superficiale, in grado di fare il lavoro di adattamento. È fatto di un materiale elastico di schiuma che differisce dal poliuretano per una formazione completamente diverso, in grado di essere elastico e traspirante. Queste proprietà lo rendono adattabile durante la fase del sonno.

Perché non fare un intero materasso con la schiuma quindi? Sarebbe sbagliato, perché si finirebbe per affondare al suo interno. Con lo strato principale che è meno modellabile si ottiene il risultato di adattamento del corpo e della posizione dell’utente.

Pro e contro dei materassi memory

Viene lecito chiedersi se valutare l’acquisto di un prodotto di questo tipo sia o meno conveniente, specie ragionando sul prezzo differente rispetto a soluzioni tradizionali. La differenza di prezzo c’è, ma non è così marcata come si può pensare, e di fatto questo toglie uno dei contro, ovvero il costo maggiore.

Svegliarsi la mattina però rinvigoriti e dopo aver fatto un sonno di buona qualità di fatto migliora di gran lunga la giornata. Tutti i materassi memory sono anallergici, antibatterici e antiacaro, e dal punto di vista dell’igiene rispondono ottimamente alle necessità attuali.

Cosa più importante poi va verso la postura che si ha mentre si dorme. Grazie alla struttura adattabile infatti la colonna vertebrale rimane dritta, e questo permette di avere dei benefici dal punto di vista salutare, da non sottovalutare sul lungo periodo.

I contro insomma sono davvero contenuti e si riferiscono in piccola parte ad una questione economica, che ripetiamo non è consistente, e di fatto prendere un materasso memory foam può essere un ottimo investimento sul lungo termine.