Il menù della dieta sirt
06/01/2021

Il menù della dieta sirt: quali cibi sono consentiti?

By Lorenza Ferraro

La dieta Sirt deriva da Sirtuine, un gruppo di proteine su cui si basa la dieta del gene magro. Esse agiscono sul metabolismo sostengono l’organismo nello smaltimento delle calorie, per questo ci aiutano a dimagrire.

Le sirtuine vengono attivate da alcuni cibi specifici che chiamiamo Sirtfood, diventati ormai centrali negli studi sull’alimentazione di tutto il mondo. Questi cibi grazie a sostanze antiossidanti attivano appunto le sirtuine, proteine scoperte negli anni ‘90 in grado di proteggerci dai processi dell’invecchiamento, di aiutarci nel metabolismo e di ridurre lo stress. Come vedremo in questo articolo, i sirtfoods sono principalmente questi: vino rosso, cavolo verde, capperi, mele, cioccolato fondente, agrumi, curcuma, mirtilli, prezzemolo, agrumi, olio di oliva, cumino. A garantire una funzione pro-metabolismo ci sono anche la polvere di lucuma, le bacche di goji, cacao

Quali sono i cibi che possiamo scegliere da integrare nel menù della Dieta Sirt? Un regime alimentare che consente l’attivazione del gene magro e che ci fa perdere peso e depurare il nostro organismo in maniera naturale. Non è una dieta che affama né una dieta miracolosa: va seguita, bisogna impegnarsi e soprattutto modificare il nostro stile di vita, in particolare se siamo dei tipi sedentari e non facciamo sport. Gli alimenti consentiti dal regime alimentare Sirt sono i seguenti: vino rosso, grano saraceno, sedano, capperi, cipolla rossa, rucola, radicchio, tofu, tè matcha, curcuma, cioccolato fondente, noci, olio evo. Per aiutarvi a capire come si compone, vi suggeriamo due dei pasti inclusi nella dieta, ovvero la ricetta del famoso succo verde e la ricetta di un pasto solido, con ingredienti genuini e freschi.

Ricetta succo verde Sirt

Ingredienti

  • Cavolo riccio: 80 grammi
  • Rucola: 30 grammi
  • Sedano: 150 grammi
  • Prezzemolo: un cucchiaino
  • Succo di limone
  • Tè matcha: mezzo cucchiaino

Procedimento

Vi serviranno per preparare questo succo una centrifuga oppure un estrattore. È davvero semplice da preparare. Lavate prima la verdura, successivamente passatela nell’estrattore o centrifuga. Alla fine, aggiungete il succo di mezzo limone e il mezzo cucchiaino di tè matcha.

Ricetta Pasto solido Sirt

Ingredienti

  • Petto di pollo: 120 grammi
  • Pomodori: 130 grammi
  • Cavolo riccio: 50 grammi
  • Cipolla rossa: 20 grammi
  • Grano saraceno: 50 grammi
  • Un peperoncino
  • Un cucchiaio di capperi
  • Prezzemolo: 5 grammi
  • Due cucchiaini di olio evo
  • Due cucchiaini di curcuma
  • Un cucchiaino di zenzero fresco
  • Un cucchiaio di capperi

Procedimento

Il pollo accompagnato da cipolla rossa e cavolo riccio è una delle ricette più famose della dieta, apprezzata anche dai palati più difficili. Il petto di pollo andrà prima marinato per una decina di minuti insieme alla curcuma, all’olio evo e al succo del limone. Successivamente, taglieremo i pomodori e li condiremo con i capperi, la curcuma, l’olio evo, il succo di limone, il prezzemolo e il peperoncino. Il petto di pollo andrà scottato in padella a fuoco vivo per qualche minuto; infine, andrà in forno a 220° per una decina di minuti. Il cavolo riccio andrà tritato e cotto al vapore insieme alla cipolla, zenzero e olio evo. Lessiamo il grano saraceno con la curcuma. In un piatto da portata, serviamo il pollo con il pomodoro, il grano saraceno e il cavolo.

Per maggiori informazioni puoi cliccare anche su Dieta Sirt PDF