Come apparecchiare la tavola
26/06/2020

Come apparecchiare la tavola: le idee per tutte le occasioni

By Lorenza Ferraro

La tavola è l’elemento centrale del salotto o della sala da pranzo, oggetto di arredamento e luogo di convivialità. Ci si può davvero sbizzarrire con l’apparecchiatura, per stupire gli ospiti o semplicemente i conviventi con qualche idea originale e sicuramente d’effetto, scegliendo diversi temi e lasciando correre la propria fantasia.

Il cibo, grande amore soprattutto degli italiani, è il protagonista del momento del pasto, ma sicuramente una mise en place particolare può nutrire prima di tutto gli occhi, nell’attesa di mettere mano alla forchetta.

Variazioni sul tema apparecchiatura

Si può davvero giocare con ogni elemento senza timore di infrangere gli schemi, magari trasformando i soliti tovaglioli in un elemento più festoso, aprendoli, invece che lasciandoli rigidamente piegati come vuole la tradizione. Le stesse pieghe della tovaglia possono essere a loro modo decorative, così come piatti semplici ma dalla linea non banale, con una forma un po’ più ampia del normale a fare letteralmente da palcoscenico per le pietanze.

Bilanciando colori e forme si può così comporre una tavola davvero originale ma attenzione: serve decidere con anticipo se si vorrà una composizione per contrasti o armonie, così che non regni il caos sulla tavola.

Via libera alla creatività

Per gli amanti dei pezzi originali, possiamo creare segnaposti fai da te ma anche altri elementi decorativi. Il centrotavola, ad esempio, può nascere da un contenitore riempito con bicchieri d’acqua, dove all’interno porremo alcuni fiori freschi, mentre il tovagliolo può diventare un porta posate, come sovente si trova nei ristoranti.

Allo scopo, basta utilizzarne uno in tessuto, piegarlo in quattro parti e in seguito ripiegare tre dei quattro strati in diagonale, infine basterà piegare i lati verso il retro per potervi inserire una posata a tasca. In estate, delle fette di limone e rametti di menta nei bicchieri profumeranno l’acqua e daranno quel tocco in più.

Voglia di mare sulla tavola

Con l’avvento del caldo e della bella stagione, perché non ispirarsi al mare per apparecchiare la tavola? Giocando con i toni del blu e dell’azzurro, tra chiari e scuri, l’effetto estate è assicurato.

I tovaglioli, magari in lino, possono avere gradazioni diverse mentre l’impiego di elementi naturali come spugne asciugate dal sale e rametti o conchiglie possono rendere il tutto un piccolo capolavoro. Per assicurarsi che l’insieme funzioni, dare uno sguardo dall’alto alla propria mise en place è sicuramente una buona idea.

Piatti bianchi? Bando alla noia!

Se invece si può contare solo su di un servizio di piatti bianchi, non c’è da disperare! Anche con questi semplici elementi la tavola può trasformarsi da formale a informale. Nella versione elegante, la tovaglia è l’elemento centrale, da scegliere in tessuto ricamato o con decori preziosi. Le posate, se legate al tovagliolo con un nastro di raso, possono diventare più sofisticate mentre bicchieri e brocche saranno gli elementi trasparenti e neutri, per rendere il tutto più leggero.

Cena tra amici? La tovaglia può essere divertente, colorata, con stampe etniche. Via i calici per i doppi bicchieri che andranno a contenere acqua, vino o magari birra, sì alle posate di legno ecologico e agli elementi naturali come rametti di pepe rosa sui tovaglioli, per un tocco di allegria.

A questo proposito, leggi anche il nostro approfondimento su come decorare il giardino.

Una tavola décor

Per chi ama osare un po’ di più, la mise en place décor può fare al caso suo. Sovrapponendo diversi tessuti si può ottenere una tovaglia stratificata e molto particolare: usiamo i runner, disponendoli per il lato lungo della tavola e usandoli come fondo per il centrotavola, oppure per il lato corto a delimitare i posti degli ospiti.

I sottopiatti andranno a esaltare il servizio scelto per l’apparecchiatura, accompagnato da tovaglioli in tessuto per un tocco di eleganza che non guasta mai. Decorazioni eccentriche per i piatti sono un must della tavola décor, in abbinamento o contrasto con la tovaglia e i sottopiatti, mentre le posate color oro o rame saranno il dettaglio brillante. Niente bicchieri ma calici in vetro con gambo: se non ci sarà del vino, meglio preferire quelli più spessi e meno formali.

Foto di Antonio Scaramuzzino (https://www.flickr.com/photos/scaramuzzino/)